Shopping Idea La tua guida agli acquisti


Profumi: glossario


Glossario e termini usati in profumeria

  • GLOSSARIO DELLE FRAGRANZE

ACCORDO Gli accordi, semplici o complessi, sono insiemi di singoli odori combinati in modo da produrre nuovi affetti fragranti. Il numero di ingredienti di un accordo può variare da due ad lcune centinaia.

Alcol L'alcol è usato nell'industria dei profumi come solvente per la produzione di tutte le fragranze. Il più usato è l'alcol etilico.

Aldeidato Effetto dato dall'impiego delle aldeidi alifatiche, ovvero sostanze sintetiche particolarmente potenti e pungenti, usate per esaltare le fragranze femminili.

Aldeide E' il termine dato ad un componente sintetico usato per rinforzare le note floreali o fruttate. Concentrate , le aldeidi hanno un odore molto forte e tenace. La scoperta delle aldeidi ha segnato la nascita di una nuova era e della famiglia aldeidata.

Ambra Grigia Secrezione del capodoglio che galleggia sulla superficie dell'oceano. E' usata come fissatore. Area del Pacifico, Oceano Indiano, Perù. Ananas Frutto usato per l'apporto di note fresche.

Animale Nota odorosa, dal risultato caldo ed avvolgente, proveniente dal mondo animale, come l'ambra grigia, il musk o lo zibetto.

Anosmia Mancanza o diminuzione della sensibilità olfattiva. Alcune persone hanno un' anosmia parziale o selettiva, altre un' anosmia completa.

Anti-Ossidanti Essi sono la migliore protezione contro i danni causati dai radicali liberi. Applicati sull'epidermide, gli anti-ossidanti contribuiscono a neutralizzare i radicali liberi prima che essi possano causare danni irreparabili.

Aromatico Termine usato per numerosi profumi che contengono note aromatiche provenienti da erbe ed aromi. Per esempio: timo, rosmarino, lavanda, salvia, artemisia.

ARROTONDARE Armonizzare, bilanciare le diverse fragranze, anche discordanti, che costituiscono il tessuto di un profumo, per ricondurle a un tutt'uno armonico che la assommi totalmente in sè.

Artemisia Si ricava da una pianta erbacea. L'odore è simile a una miscela di rosmarino e basilico. Nord America, Tunisia, Marocco e Francia.

ASSOLUTA Si tratta di sostanze fragranti di origine naturale estratte da varie parti di piante. Come si ottengono? Purificando la "concreta" (il cuore della sostanza) con alcool dapprima portato a 50° e poi lasciato raffreddare a -3°, quindi filtrato mediante distillazione a vuoto.

Balsamico Un odore nello stesso tempo caldo, dolce e zuccherino. Le note balsamiche si ottengono dalla linfa e dalle resine degli alberi. Spesso, sono presenti in particolare nei profumi orientali.

BALSAMO Secrezione viscosa prodotta naturalmente dalla pianta che non richiede un procedimento estrattivo prima di essere utilizzato in profumeria. Bergamotto Si ricava dalla scorza esterna del frutto. Aroma di limone molto forte. Dà freschezza al profumo. Sud dell'Italia.

Benzoino Si ricava dalla resina dello storace benzoino. Ha un odore aromatico delizioso. Aggiunge corpo ad un profumo. Tailandia.

Beta Carotene Precursore della Vitamina A, si trova in molti ortaggi di colore verde scuro, giallo-arancio e nella frutta.

Beta Glucosio Derivato dalla raffinazione dell'avena, svolge un'azione anti-infiammatoria e lenitiva.

Biancospino Si ricava dai fiori. Odore speziato, pepato. Europa del nord, Asia. Boisé Le note più diffuse sono: legno di cedro, patchouli, vetiver e sandalo. Sono dei buoni fissatori e costituiscono quindi spesso le note di fondo di un profumo.

BOUQUET Mescolanza di diverse note floreali che costituisce spesso l'ingrediente fondamentale del cuore di un profumo. E' il bouquet che rende la composizione più rotonda e armonica.

Cannella Si ricava dalla corteccia. Odore zuccherino. SriLanka, Madagascar,Comores.

Castoréo Si ricava da una ghiandola del castoro ( la ghiandola che rende impermeabile il pelo). Questa ghiandola viene seccata e ridotta in polvere. Odore molto caldo e persistente. E' usato come fissatore. Canada.

Cedro Si ricava dalla corteccia dell'albero. Nota molto boisé, verde, delicata,classica. Kenia, Marocco.

Chiodo di garofano - Coriandolo Si ricava da frutti maturi essiccati. Odore zuccherino, boisé, speziato, come caramellato. Sud-est dell' Europa.

Chypre Termine che indica un gruppo di profumi che devono il loro carattere alla combinazione di elementi essenziali quali muschio di quercia, labdano e patchouli. "Chyprie" di Coty, lanciato nel 1917, ha dato il nome a questa famiglia.

COMPOSIZIONE Tutti i profumi sono costituiti da una composizione di singoli elementi mescolati tra loro armonicamente in modo che le singole peculiarità individuali, senza perdere la propria connotazione, diventino parte integrante del composto.

CORPO O CUORE E' la seconda fase di sviluppo di un profumo che emerge quando la prima, l'acordo di testa, comincia a sfumare. Rappresenta mediamente il 20-30 % di una fragranza.

DISTILLAZIONE E' tra i processi più diffusi per la produzione degli olii essenziali. Il vapore scorre attraverso la sostanza trascinando con sè gli olii essenziali, che sono poi separati dall'acqua di distillazione tramite raffreddamento del vapore.

Dolce Connotazione tipica delle fragranze orientali o chypre, data soprattutto dalla presenza di vaniglia.

ENFLEURAGE Processo di estrazione in uso nel 1700 per fiori o altre parti di piante inadatte alla distillazione. Le sostanze erano disposte su ripiani di vetro e ricoperti di grasso animale cui cedevano col tempo il loro aroma. La sostanza profumata veniva poi separata per estrazione dal materiale grasso.

Erbaceo Ricorda l'odore di droghe o erbe; in profumeria danno questo effetto il fieno, la lavanda ed il rosmarino.

Esperideo Le note esperidee sono fresche e leggere. Provengono dall'olio ricavato dalla scorza degli agrumi (bergamotto, limone verde, mandarino, arancio, arancio amaro).

ESSENZA E' spesso usato come sinonimo di olio essenziale ma, da un punto di vista tecnico, ne differisce perchè può essere un composto di sostanze naturali o chimiche.

ESTRAZIONE Processo per mezzo del quale gli olii essenziali vengono ottenuti tramite solventi, scelti in base alla materia prima fda estrarre.

Fava Tonka Si ricava dai semi della pianta. Aggiunge la nota tabacco alla fragranza. Venezuela, Guiana, Brasile.

FISSATORE Composto che può abbassare il tasso di evaporazione delle sostanze più volatili di una composizione di essenze, oppure dare una nota particolare o, ancora, amalgamandosi con gli altri ingredienti, esaltarli e renderli più incisivi.

Fiori d'arancio Danno un'essenza chiamata neroli. Francia del sud, Portogallo, Italia , Egitto.

Fiorito La nota dominante è data da un solo fiore (monofloreale) o da un bouquet di fiori. Oggi più della metà dei profumi sono caratterizzati dall'aggettivo "fiorito".

Fiorito-Fruttato Definisce quei profumi che hanno un notevole elemento fruttato, specialmente nelle note di testa, un accessorio del tema principale che è sempre fiorito.

FONDO E' la terza fase del profumo. Ne fanno parte le sostanze più persistenti (legni, resine, sostanze animali). Rappresenta mediamente il 40-55 % di una fragranza.

Fougere E' il nome di una combinazione di note fresche erbacee di lavanda su un fondo di muschio di quercia.

Fruttato Impressione olfattiva data dalla presenza di fragola, ananas, pesca, albicocca, ribes.

Gaggia Si ricava dai petali in boccio. Odore gradevole e dolce, caratteristico del legno. Francia del sud, Siria.

Galbano Ricavato dalla resina di una pianta ombrellifera. Odore forte, muschiato. Usato come fissatore. Iran, Irak.

Gardenia Fiore semplice o doppio di un arbusto esotico.

Garofano Si ricava dal fiore. Odore forte, speziato, verde, aromatico, a volte pepato. Francia, Paesi Bassi, Italia, Germania.

Gelsomino Si ricava dal fiore. Odore fiorito, caldo, ricco e diffusivo. Francia.

Geranio Olio ricavato dalle foglie e dagli steli. Odore forte e speziato. Marocco,Egitto, Francia, Russia, Cina , Algeria.

Glicosfere Si ottengono dai vinaccioli ed inibiscono l'azione dei radicali liberi. Simili alla struttura delle cellule epidermiche, permettono un assorbimento ottimale nella pelle.

Incenso Si ricava dall'intera corteccia dell'albero. Odore molto intenso e persistente. Usato come fissatore. Africa dell'est, Arabia del sud.

Iris Si ricava dal rizoma essiccato al sole per tre anni. Odore delicato, zuccherino, floreale e un po' boisé. Uno dei componenti più costosi. Ottimo fissatore. Italia.

Labdano Gomma ricavata dai piccoli rami dell'arbusto. Odore ricco, caldo, zuccherino, balsamico, un po' cuoio. Molto tenace. Usato come fissatore con effetto edulcorante. Spagna, Marocco, Francia del sud.

Lavanda Si ricava dall'estremità degli steli fioriti, appena tagliati. Odore zuccherino, fresco, aromatico, leggermente boisé. Si associa alle note verdi, aromatiche e fiorite. Francia del sud.

Limone Ricavato dalla scorza del frutto.Odore delicato, fresco, zuccherino, tonificante. Italia, Cipro, California.

Mandarino Agrume proveniente essenzialmente dall'Italia.

Maggiorana Labiata mediterranea. Odore molto aromatico.

Menta Pianta erbacea che cresce nei luoghi umidi.

Mentolo Tratto dall'olio essenziale della menta. Effetto tonificante e rinfrescante.

Mimosa Si ricava dai fiori in boccio. Odore leggero, un po' cipriato, delizioso. Ricorda l'aroma della gaggia e dell'ylang-ylang. Australia, Africa, Haiti.

Mirra Si ricava dalla resina dell'albero. Dà una nota balsamica, zuccherina e piccante. Si usa come fissatore. Arabia Saudita, Etiopia.

Mosco ( muschio animale) Secrezione di una ghiandola del capretto porta muschio del Tibet e dell' Himalaja. Odore molto forte che dà ai profumi una nota calda ed animale. Usato come fissatore.

Mughetto Si ricava dai fiori.Il metodo d'estrazione, troppo costoso per un risultato mediocre, è sostituito dalla sintesi chimica ha dà un odore più intenso di quello della natura. Aggiunge ai profumi una nota zuccherina, fiorita.

Muschiato Componente vegetale che dona al profumo una particolare profondità; il più noto è il muschio di quercia.

Muschi d'albero ( muschio di quercia) Si ricavano dai vari tipi di muschi e licheni, tra cui il muschio di quercia. hanno un grande ruolo nella composizione di quasi tutti i profumi. Costituiscono la nota dominante dei profumi detti "chyprés". Odore caldo, boisé, speziato, verde. Si sviluppa nelle note di fondo. Yugoslavia.

Neroli Olio ricavato dai fiori dell'arancio. Ha l'odore caratteristico del frutto, dolce e zuccherino ma fresco. Francia del sud, Portogallo, Italia, Egitto.

Noce Moscata Si ricava dal seme del frutto, odore aromatico. Regioni tropicali.

NOTA In una composizione profumata le note sono i singoli elementi, paragonabili alle note che costituiscono un accordo in una partitura musicale.

Oli essenziali Estratti da varie parti delle piante: radici, steli , petali, foglie ecc. con spremitura a freddo o distillazione a vapore.

Opoponaco Si ricava dalla resina della pianta. Odore balsamico e zuccherino. Ottimo fissatore. Somalia.

Orientale Termine generico per profumi zuccherini e Speziati con un fondo ambrato. Evoca i sentori inebrianti e soavi provenienti dall'Oriente.

Patchouli Si ricava dalle foglie essiccate delle piccole piante. Odore molto ricco e caldo, zuccherino aromatico, boisé, balsamico. Dà profondità al profumo ed è un ottimo fissatore. Indonesia, Malesia.

Quercitina Ricavata dalla pianta Millefoglie, è un antiossidante efficacissimo nella lotta contro i radicali liberi.

Radicali Liberi I radicali liberi sono delle molecole instabili che causano l'invecchiamento cutaneo. Invisibili ad occhio nudo, essi rubano, giorno dopo giorno, alla pelle sana, la sua freschezza e giovinezza. Provocati dai raggi UV, dalle luci fluorescenti, dal fumo, dall'alcool, dallo stress e dagli altri agenti inquinanti ambientali, i radicali liberi aggrediscono ed invecchiano, poco per volta, la pelle priva di protezione.

Rosa Rosa di Bulgaria (Bulgaria , Turchia), rosa di maggio (Francia). Si ricava dai petali. Odore caldo, fiorito, leggermente pepato (rosa di Bulgaria). Grande persistenza.

Rosmarino Olio ricavato dalle foglie. Odore molto aromatico, un po' pepato. Yugoslavia, Spagna, Tunisia.

Sandalo Proviene dalla polverizzazione della parte interna di un albero di almeno trent'anni. Odore delicato, zuccherino e balsamico. Dà calore e corpo al profumo ed è usato anche come fissatore. India.

Secco E' il contrario di dolce; questo effetto scaturisce dai legni, i muschi e le erbe, ingredienti tipici della profumeria maschile.

SFUMATURA Sostanza odorosa che non costituisce la principale nota di un profumo, ma viene usata come supporto e arrotondamento.

Speziato Si dice di un profumo, spesso orientale, che contiene spezie (cannella, chiodi di garofano, pepe, noce moscata, cardamomo).

Te verde Questo te, proveniente dall' Asia e conosciuto da centinaia di anni per le sue proprietà, è un anti-ossidante.

TESTA E' l'impressione di esordio, l'impatto iniziale di un profumo, che si ha quando si apre il flacone e si mette la fragranza sulla pelle. Rappresenta mediamente il 20-25 % della fragranza.

Timo Piccola labiata dei terreni aridi. Odore molto aromatico.

Tuberosa Si ricava dal fiore. Odore forte, voluttuoso, pepato. Francia, Marocco.

Vaniglia Si ricava dal baccello di vaniglia o viene prodotto per sintesi. Usata come fissatore od edulcorante. Perù, Tofu.

Verde E' il termine generico per gli odori di erba, foglie, steli ecc. largamente usati nelle note di testa.

Vetiver Olio ricavato dalle radici della pianta. Odore zuccherino e molto boisé. Si usa anche come fissatore. India del sud,Rèunion, Indonesia, Haiti.

Violetta Si ricava dalle foglie. Notevole potere diffusivo.Odore delicato, fresco, verde.

Vitamina C La Vitamina C, attivata al momento dell'applicazione e ad uso topico, è un anti-ossidante, anti-irritante ed anti-infiammatorio. Ha un'azione protettiva e ritarda il processo di invecchiamento, stimolando la formazione di collagene e migliorando il tono e la compattezza dell'epidermide. Ha un'efficacia sorprendente sulla luminosità e lo splendore della pelle.

Vitamina E Anti-ossidante molto efficace, ad azione riparatrice, presente in natura nelle noci, in alcuni oli vegetali e nelle foglie verdi.

VOLATILITA' Sono principalmente le sostanze volatili a determinare la prima impressione olfattiva di un profumo. E proprio perchè il profumo è una miscela di sostanze della diversa volatilità è la regola che cambi "carattere" nel corso dell'evaporazione delle fragranze. Le parti più volatili sono in genere le note di testa. Il suo opposto è la persistenza.

Ylang-Ylang Si ricava dai fiori. Yalng-ylang significa "fiore dei fiori". Odore intenso, fiorito e molto zuccherino. Dà una nota dolce alla composizione dei profumi. Comores, Nossi-Be, Rèunion.

Zibetto Secrezione dello zibetto, piccolo mammifero africano. Odore molto caldo e persistente. Usato come fissatore. Etiopia.

< Go to top of page