Shopping Idea La tua guida agli acquisti


Storia dei Jeans


Come e quando sono nati i jeans

L'origine dei blue jeans si può ricostruire dal nome del capo di abbigliamento più noto e diffuso al mondo. Blu indica il colore, jeans la città  di origine: entrambi i fattori hanno conosciuto nella città  di Genova e nel suo porto l'esordio iniziale. La storia del Jeans si ripercorre attraverso la produzione di stoffe che soddisfacevano le esigenze di larghe masse di popolazione, denominate genericamente fustagni.

Questi nel Medio Evo designavano tessuti di cotone misti a lana o lino che, con il passare degli anni, si codificano in una struttura con trama di cotone e ordito di lino. Gli addetti alla lavorazione erano contadini reclutati nelle campagne non iscritti a corporazioni ma dediti alla tessitura nei periodi di pausa dal lavoro nei campi.

Il tessuto è simile al Denim (di Nimes), ha infatti la stessa armatura a saia o levantina (linee diagonali, dritto diverso dal rovescio) ma è più leggero. Nasce a Genova. Si tratta di un tipo di fustagno molto resistente e leggero, appunto di Gàªnes (Genova in francese), detto jean o jeane. àˆ già  presente sul mercato europeo sin dalla fine del Medio Evo, mentre la sua trasformazione in pantalone da lavoro è da far risalire all'800, quando viene utilizzato per gli scaricatori del porto.

Però, è solo a partire dal 1850 che il termine jeans viene utilizzato per identificare non il tessuto ma un determinato modello di pantaloni. Infatti, a San Francisco Levi Strauss, insieme al socio Jacob David Youphes, lancia un modello di pantaloni, resistenti, con cinque tasche, per i cercatori d'oro. Dopo circa un secolo, dagli anni '40 del '900, i jeans diventano, prima negli Stati Uniti e poi in Europa un capo di moda.

Alla fine degli anni '60, durante l'esplosione del movimento hippy, sono il denominatore comune della ribellione, del non vestirsi. Con il passare dei decenni il jeans si trasforma nei modelli e nelle lavorazioni, seguendo più i dettami passeggeri della fantasia degli stilisti piuttosto che le ideologie politiche. Oltre agli storici Levi's, altre due aziende produttrici di jeans rappresentano l'identificazione tra un marchio e un capo d'abbigliamento: Lee e Wrangler.


Go to top of page